ALEPH & OTHER Tales

MUSICA
LIBRI
TEATRO
CINEMA
PERSONAGGI
LIFESTYLE
Cerca
Close this search box.
MUSICA
LIBRI
TEATRO
CINEMA
PERSONAGGI
LIFESTYLE

Eco City Lab & City Booming. Pavia, città di Lego®

Da Treviso a Pavia per fondare una città di Lego®. Il Palazzo delle Esposizioni si trasforma e ospita una mostra immersiva in cui i famosi mattoncini danno vita a una città del futuro, di un futuro che vorremmo vicinissimo, una città sostenibile, popolata da oltre 6000 personaggi tratti dall’immaginario collettivo del cinema e dei cartoni animati, supereroi e persone comuni, che si muovono in un ambiente che gioca con l’ironia e la progettazione seria.

Tutto è studiato, infatti, fin nei minimi dettagli: ogni stanza, all’interno dei vari edifici, è arredata, illuminata, oltre che abitata, e può essere osservata e scrutata attraverso le fessure di infissi e finestre.

Un’idea che sembra un’evoluzione del gioco che appassiona bambini e adulti di tutto il mondo da oltre sessant’anni, una splendida evoluzione. Wilmer Archiutti, innamorato dei Lego® grazie alla sua prima caserma dei pompieri gialla e nera, ha deciso, ormai da 10 anni, di farne il suo lavoro. E ha creato LAB, acronimo di Litterally Addicted to Bricks, un laboratorio di appassionati, anzi di addicted, con sede a Roncade, in provincia di Treviso, un team che progetta e organizza mostre come quella che è possibile visitare a Pavia fino al 14 luglio.

All’interno del Palazzo delle Esposizioni, un enorme diorama, creato con circa sette milioni di mattoncini, che è stato definito un manifesto e un monumento alla sostenibilità, oltre che un capolavoro di perfezione.

Pannelli fotovoltaici per catturare l’energia solare, tanti alberi per imprigionare CO₂, sistemi di raccolta differenziata e sistemi antismog. E poi biciclette, mezzi pubblici ecologici e auto elettriche che si muovono silenziose. Fino ad arrivare alla Wind Farm Offshore, la foresta di pale eoliche, ispirata alla Wind Farm del Canale della Manica, che, dal vento, genera energia pulita per lo sviluppo della città.

È una mostra che, tra lo stupore per ciò che si può realizzare con tanti piccoli mattoncini e il divertimento della caccia al tesoro per scovare i personaggi nascosti, lascia spazio anche alla riflessione e alla consapevolezza dell’impegno necessario per proteggere la nostra casa e noi stessi.

Come nell’avventura della minaccia, all’interno di Eco City & City Booming, da parte di Joker e dei suoi complici, da cui i personaggi che abitano il diorama devono difendersi con un forte lavoro di squadra e lottare per un futuro ecologico e sostenibile.

Quella di Pavia può essere considerata come la tappa di un tour, che ha già coinvolto diverse città italiane, da Treviso a Bologna, Milano, Pesaro, Porto Cervo, tra le altre, e che, con ogni probabilità, continuerà a stupire ed entusiasmare i visitatori in altre città italiane ed estere.

LAB è un laboratorio nato dalla mente creativa di Wilmer Archiutti, che dopo anni passati a lavorare nell’azienda di famiglia di mobili per ufficio, ha deciso di trasformare la sua passione in qualcosa di più grande, attorniandosi di esperti di automazione, illuminazione, progettisti e storyteller.

Eco City Lab e City Booming sono i due progetti principali di LAB, che realizza anche modelli in scala per elaborazioni a tema, come Motorsport, nato in occasione della mostra su Gilles Villeneuve all’autodromo di Monza, in cui è possibile ammirare la ricostruzione del sorpasso tra Villeneuve e Arnoux, o come il progetto del ciclo dell’acqua, concepito per una scuola primaria di Treviso.

E, ancora, i MOC (My own creation) dove prevale la personalizzazione, come il modellino della Vespa realizzato per un’azienda italiana, o il libro di mattoncini Miky, il principe pasticcere, commissionato da una fondazione con il fine divulgativo della lotta al bullismo e al cyberbullismo.

Rita Ippolito
Rita Ippolito è laureata in Dams, indirizzo Cinema e Televisione e ha una passione per il cinema e l’animazione giapponesi. È mamma di due ragazze, con le quali condivide l’amore per la sala cinematografica (“i film vanno visti al cinema”) e per i titoli di coda (“non capisco chi si alza prima che siano finiti”). Legge molto, ama scrivere, e il suo motto sembra essere: “Di passioni non si vive, ma senza si muore”.

Articoli Correlati

Sayuki di Asakusa: la prima geisha occidentale

Sayuki di Asakusa: la prima geisha occidentale

Essere una Geisha significa spendere l’intera vita perfezionando la propria Arte. Sayuki, splendida geisha di Tokyo con gli occhi blu…
Monster Energy Yamaha MotoGP, Erreà, Sky Media e Matteo Soragna ospiti al “MARKETERs Day 2024 – Game Changer”

Monster Energy Yamaha MotoGP, Erreà, Sky Media e Matteo Soragna ospiti al “MARKETERs Day 2024 – Game Changer”

Nella giornata di martedì 21 maggio si è svolto, presso l’Aula 6A del Campus economico San Giobbe dell’Università Ca’ Foscari…
Le nazioni più felici nel 2023 e la percezione dei giovani: un'analisi globale

Le nazioni più felici nel 2023 e la percezione dei giovani: un'analisi globale

Il World Happiness Report 2024 ha recentemente rivelato le nazioni più felici al mondo per l’anno precedente, offrendo uno sguardo…

Contenuti