ALEPH & OTHER Tales

Musica
Libri
Teatro
Cinema
Personaggi
LifeStyle

Musica
Libri
Teatro
Cinema
Personaggi
LifeStyle

“Telefona a un amico” o al Servizio MC3 del Dipartimento di Psichiatria dell’Università del Michigan

Quando una donna incinta o una neomamma vengono a trovare la Dott.ssa Shimia Isaac nel suo studio di medicina per la famiglia e la porta si chiude nella sala visite, a volte, la situazione precipita!

Depressione. Ansia. Sbalzi d’umore violenti e rapidi. Ricordi traumatici. Problemi di salute mentale dei quali non hanno parlato a nessun altro o che pensavano fossero normali in gravidanza o nei primi mesi di maternità.

Non c’è tempo da perdere per assicurare loro l’aiuto di cui hanno bisogno, che si tratti di medicina, terapia della parola, pianificazione della prevenzione del suicidio o tutti e tre.

Ma decidere cosa fare, soprattutto quando si tratta di medicine per una donna incinta o che allatta, può essere complicato. Trovare terapisti locali e servizi di supporto, soprattutto per le pazienti che vivono nelle zone rurali, può essere ancora più complicato o quasi impossibile.

Il servizio MC3 del Dipartimento di Psichiatria dell’Università del Michigan

È allora che Isaac, come più di 3.200 medici e altri fornitori di cure primarie in tutto il Michigan, si rivolge a un servizio chiamato MC3.

Con sede presso il Dipartimento di Psichiatria dell’Università del Michigan, MC3 si comporta come l’opzione “Telefona a un amico” in un popolare programma televisivo.

Per telefono o tramite un modulo online sicuro, gli operatori sanitari possono rivolgersi agli psichiatri di messaggistica unificata per una consulenza rapida (e riservata) sul trattamento delle esigenze di salute mentale di un paziente.

Molti dei pazienti sono in crisi e provengono da aree del Michigan nelle quali non ci sono abbastanza fornitori di servizi di salute mentale locali.

«È una consulenza psichiatrica per i fornitori di cure primarie che danno assistenza a coloro che hanno esigenze di salute mentale, in particolare pazienti preconcezionali, pazienti in gravidanza, pazienti postpartum e bambini, adolescenti e giovani adulti fino all’età di 26 anni», ha affermato Isaac, che pratica a Lansing e utilizza da anni il servizio MC3.

Sento che mi ha sicuramente aiutato a servire meglio i miei pazienti, perché sebbene io conosca i disturbi della salute mentale e i farmaci da usare, ci sono ancora momenti in cui sento di aver bisogno di una seconda opinione. È un po’ come avere qualcuno che cammina al tuo fianco, per aiutarti e guidarti!

Pediatra Lia Gaggino

MC3: un punto di svolta nella salute mentale

MC3 offre a medici, infermieri, assistenti medici e ostetriche infermiere certificate l’accesso ai consulenti per la salute comportamentale del programma. Questo personale, inclusi assistenti sociali qualificati e specialisti della salute comportamentale, aiuta i fornitori di cure primarie a “navigare” nelle risorse vicine a loro.

MC3 offre inoltre a tutti i fornitori guide di riferimento sui farmaci aggiornate e programmi di formazione online gratuiti attraverso una partnership con la Michigan State University che aiutano i fornitori di cure primarie a mantenere aggiornate le proprie conoscenze.

Finanziato dallo stato del Michigan negli ultimi 10 anni, il progetto MC3 sta crescendo sempre di più, con migliaia di consulenze e sessioni formative all’anno.

Circa il 95% delle volte, le consultazioni con MC3 hanno impedito ai pazienti di necessitare di un livello più elevato di assistenza per la salute mentale.

Gli specialisti psichiatrici sono particolarmente scarsi nel Michigan. In effetti, più della metà della popolazione vive in aree che hanno pochi fornitori di servizi di salute mentale per tenere il passo con la domanda attuale.

Healthy Moms, Healthy Babies

Anche nelle aree con più fornitori, MC3 sta provando qualcosa di nuovo: fornire un incontro terapeutico direttamente sullo smartphone subito dopo che una paziente incinta o una neomamma ha risposto a un questionario digitale in un modo che potrebbe indicare problemi di salute mentale.

È un servizio finanziato dal programma statale Healthy Moms, Healthy Babies e si basa su un servizio di screening della salute mentale digitale chiamato HT2 che è disponibile per qualsiasi clinica del Michigan che si occupi di pazienti incinte. Le cliniche nel sud-est del Michigan possono offrire chat in tempo reale, sessioni di testo o visite video con terapisti alle loro pazienti in gravidanza che risultano positive allo screening per problemi di salute mentale sullo strumento HT2. Il fornitore dei servizi sanitari può vedere le note della discussione per guidare la cura.

«Il nostro motto è che siamo qui per tutti coloro che lavorano con le donne durante la gravidanza e dopo il parto, in modo che le mamme si sentano più sane, che le famiglie siano sane e che i bambini siano sani», ha affermato la Dott.ssa Maria Muzik, la psichiatra che funge da direttrice perinatale in MC3. «MC3 ci consente di prendere le preziose lezioni apprese dagli approcci terapeutici basati sull’evidenza dei casi e di confezionarle in modo da poter servire un gran numero di pazienti».

Il servizio MC3 è iniziato con un focus su bambini e adolescenti. La pediatra Lia Gaggino, a Kalamazoo, è stata una delle prime utilizzatrici. Prima della pandemia, afferma, un’ampia percentuale delle visite di assistenza primaria dei bambini riguardava problemi di salute mentale o comportamentale. E da allora il numero è cresciuto ancora di più!

«Un bambino o un adolescente potrebbe cominciare ad avere delle difficoltà a scuola. Potrebbe manifestare scoppi d’ira, depressione, ansia, condizioni di dolore cronico come mal di testa cronico, mal di stomaco cronico. La salute mentale riguarda anche tutti questi sintomi “fisici”.

Non puoi separare l’emozione dalla persona.»

MC3 è un punto di svolta. Onestamente, tutto il mio comportamento di prescrizione è cambiato in meglio grazie a MC3, perché avevo qualcuno che era un esperto che mi guidava.

«Quando si tratta di problemi di salute mentale nelle cure primarie, non stiamo vedendo solo casi semplici. Stiamo assistendo a condizioni di salute comportamentali molto complicate».

La salute mentale pre e post pandemia da Covid-19

La Dott.ssa Sheila Marcus ricorda di essere rimasta sorpresa da ciò che i fornitori di cure primarie stavano gestendo quando lei e altri psichiatri dell’infanzia e dell’adolescenza presso il Michigan Medicine, il centro medico accademico di UM, hanno fatto decollare l’MC3 nel 2012.

«Molte persone ora si rendono conto che abbiamo davvero una crisi nella cura della salute mentale dei bambini. Abbiamo bambini che aspettano giorni, a volte settimane, nei pronto soccorso in attesa di posti letto per pazienti psichiatrici», ha detto. «Nei miei 40 anni di carriera, non ho mai visto code così lunghe per le cure ambulatoriali. È davvero catastrofico! Le cose andavano davvero male prima della pandemia e dopo la pandemia le cose vanno di male in peggio».

Indipendentemente da dove si trovino i fornitori di cure primarie e i loro pazienti nel Michigan, MC3 può aiutarti.

Sheila Marcus ricorda vividamente di aver aiutato un fornitore a elaborare un piano di trattamento per un giovane paziente con impulsi suicidi che viveva su un’isola dei Grandi Laghi al largo della penisola superiore e non poteva raggiungere un ospedale durante una tempesta invernale.

«È fondamentale cercare di sfruttare alcune delle competenze che abbiamo in UM e portarle in tutte le comunità del Michigan. Circa il 98% dei pazienti che assistiamo non sono in cura da uno psichiatra durante il periodo in cui li consultiamo. Quindi stiamo fornendo l’accesso alle cure a una stragrande maggioranza che altrimenti non riceverebbe cure per la salute mentale».

Il progetto MC3 rappresenta davvero un esempio di buone pratiche in materia di salute mentale, sarebbe splendido riuscire a realizzare qualcosa di analogo anche nel nostro paese.

Che ne pensi? Raccontacelo qui.

Cover Foto di Sydney Sims su Unsplash

Articoli Correlati

Dove andiamo quando dormiamo? Il grande mistero del sonno e dei sogni

Dove andiamo quando dormiamo? Il grande mistero del sonno e dei sogni

Il sonno è un comportamento. Può sembrare un’affermazione curiosa, in quanto noi tutti tendiamo ad associare il comportamento ad una…
Dai batteri un’arma per creare sangue universale per le trasfusioni

Dai batteri un’arma per creare sangue universale per le trasfusioni

Tutto merito di un piccolo batterio che vive nel nostro intestino, o meglio dei suoi enzimi, che sono in grado…
Behavioral enrichment: l'arricchimento comportamentale per migliorare la qualità nella cura degli animali in cattività

Behavioral enrichment: l'arricchimento comportamentale per migliorare la qualità nella cura degli animali in cattività

Facciamo un po’ di chiarezza, soprattutto per le persone che mi conoscono e che mi hanno sentito dire queste parole…

Contenuti