ALEPH & OTHER Tales

MUSICA
LIBRI
TEATRO
CINEMA
PERSONAGGI
LIFESTYLE
Cerca
Close this search box.
MUSICA
LIBRI
TEATRO
CINEMA
PERSONAGGI
LIFESTYLE

Ecco che tipo di contenuti avranno i migliori risultati sui social media nel 2024

Ora che il 2023 è finito, è tempo di iniziare il 2024 con il piede giusto!

Diamo quindi un’occhiata all’attenta analisi che Neil Patel ha messo a disposizione sul suo blog dopo che il suo team ha esaminato i 6 principali social network (Facebook, YouTube, Instagram, TikTok, LinkedIn e X) e ha analizzato 6.302.491 contenuti per vedere cosa funziona meglio.

E per essere più precisi, ha esaminato i contenuti recenti (pubblicati negli ultimi 30 giorni) per capire cosa funziona “adesso”.

I dati relativi a ciò che ha funzionato all’inizio del 2023 o negli anni precedenti infatti non aiutano molto a capire cosa devi fare per ottenere le visualizzazioni e il coinvolgimento che desideri oggi.

Quindi si sono concentrati sui post recenti per questa analisi.

Quale tipo di contenuto social genera il maggior coinvolgimento?

Questo grafico di Neil Patel ce lo mostra chiaramente!

I video di breve durata sono ciò che le persone cercano di più e guardano sui social.

Anche perché TikTok ha cambiato il modo in cui “consumiamo” i contenuti social.

L’utente medio di TikTok trascorre 95 minuti al giorno sull’app guardando video di breve durata.
E, di conseguenza, ora la maggior parte delle piattaforme social sta spingendo video in formato breve.

Solo perché il grafico mostra che le persone preferiscono guardare brevi video però non concentrare tutti i tuoi sforzi sulla creazione di questo genere di contenuti.

Ad esempio puoi creare anche video più lunghi oppure video interviste o podcast o pubblicare interventi di esperti nel tuo settore e poi prendi quel contenuto più lungo e (oltre a pubblicarlo nella versione originale su YouTube) lo puoi suddividere in più parti e pubblicarle come video più brevi su Instagram o TikTok.

In questo modo puoi prendere due piccioni con una fava e ottenere più visualizzazioni su diversi social media.

E riguardo i contenuti testuali?

Il contenuto testuale purtroppo risulta negli ultimi segmenti del grafico.

Tieni presente che non tutti i social network accettano contenuti basati su testo. Ma se sei come noi e ti piace crearli, ricorda che non tutti i contenuti testuali sono uguali!

Ecco un altro grafico di Neil Patel che ci mostra le versioni di testo più performanti.

Come puoi vedere, le persone adorano ancora il come fare e le liste.

Sì, sono ormai in circolazione da secoli, ma è quello che la gente preferisce! Ed è questo che sta ottenendo più attenzione.

Ma cosa puoi fare se non hai tempo per creare video brevi o neanche contenuti testuali?

Contenuti generati dagli utenti

Puoi sempre incoraggiare o addirittura ricompensare la tua community per la creazione di contenuti generati dagli utenti.

E se hai intenzione di sfruttare questo escamotage, considera che non tutti i social network lo valorizzano.

Ecco i social network nei quali i contenuti generati dagli utenti danno i migliori risultati…

Ora la vera domanda è: come ottenere un maggiore coinvolgimento sui tuoi social, in base ai dati qui sopra?

Il segreto del successo sui social media

Ebbene, la risposta potrebbe essere X.

Innanzitutto potresti pubblicare, ogni giorno, molti post su X, perché X è diverso dalle altre piattaforme social (e non ti penalizza se pubblichi più volte al giorno).

Se pubblichi su LinkedIn 4 o 5 volte al giorno o anche su Facebook o Instagram, ciò influisce sull’engagement di tutti i tuoi contenuti.

La maggior parte dei social network ti penalizza se i tuoi contenuti non sono di qualità. Vogliono solo che tu pubblichi le tue cose migliori e ti ricompenseranno per questo.

Il problema è che quello che pensi sia un ottimo contenuto potrebbe essere una schifezza per qualcun altro.

Quindi, l’unico modo per assicurarti di pubblicare solo contenuti di qualità (o principalmente contenuti di qualità) è testarli prima.

Prendi tutte le tue idee per i contenuti social e provale su X. Alcune avranno più successo (e più visualizzazioni) e altre meno.

Una volta che hai i tuoi “vincitori” su X, crea contenuti video su quegli argomenti per gli altri canali social.

Questo potrebbe essere un metodo efficace e relativamente “semplice”!

Prendi i dati dai grafici qui sopra. Metti in pratica la strategia di pubblicare prima le tue idee social su X. E poi trasforma i tuoi “vincitori” in contenuti social per tutte le altre piattaforme.

Le tue visualizzazioni aumenteranno!

Anche con la portata organica in calo sulla maggior parte dei social network, puoi comunque ottenere un maggiore coinvolgimento.

Allora, qual è il tuo piano “strategico” per il 2024?

Se ti va, raccontacelo qui!

Cover Foto di Content Pixie su Unsplash.

Articoli Correlati

Monster Energy Yamaha MotoGP, Erreà, Sky Media e Matteo Soragna ospiti al “MARKETERs Day 2024 – Game Changer”

Monster Energy Yamaha MotoGP, Erreà, Sky Media e Matteo Soragna ospiti al “MARKETERs Day 2024 – Game Changer”

Nella giornata di martedì 21 maggio si è svolto, presso l’Aula 6A del Campus economico San Giobbe dell’Università Ca’ Foscari…
"MARKETERs Day 2024 - Game Changer": dietro le quinte dello Sport Business

"MARKETERs Day 2024 - Game Changer": dietro le quinte dello Sport Business

Il MARKETERs Day 2024 – Game Changer si terrà martedì 21 maggio 2024 a partire dalle ore 10.30 al Campus…
"Fly Me to the Moon" e la missione di "vendere la Luna"

"Fly Me to the Moon" e la missione di "vendere la Luna"

Un’intelligente ed emozionante commedia drammatica, ambientata nel contesto dello storico allunaggio NASA dell’Apollo 11. Assunta per rilanciare l’immagine pubblica della…

Contenuti