ALEPH & OTHER Tales

Musica
Libri
Teatro
Cinema
Personaggi
LifeStyle

Musica
Libri
Teatro
Cinema
Personaggi
LifeStyle

Peupler, il punto di vista di un albero nella sezione Venice Immersive della 80. Mostra del Cinema di Venezia

Non solo cinema tradizionale, a Venezia. Lo spazio Venice Immersive è la sezione di Extended Reality dell’80. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, dedicata ai media immersivi.

Con un comodo vaporetto è possibile raggiungere questa particolare sezione della Mostra, recandosi sull’Isola del Lazzaretto Vecchio dalla Riva di Corinto.

Qui, si entra da subito in una dimensione diversa, con teli bianchi che coprono gli avventori immersi nella realtà virtuale tramite i visori 3D e proiezioni che compaiono dalle porte.
Infatti, Venice Immersive comprende tutti i mezzi di espressione creativa XR: video a 360° e opere XR di qualsiasi lunghezza, comprese installazioni e mondi virtuali.

La selezione di Venice Immersive del 2023 è composta da un totale di ben 43 progetti (cinque video a 360°, ventuno progetti VR Standalone, quindici Installazioni, due mondi virtuali su VRChat) provenienti da venticinque Paesi, di cui 28 progetti in Concorso. Tra questi, figurano anche corti e documentari. In aggiunta, è stata presentata nella Worlds Gallery una selezione di 24 mondi virtuali, accessibile attraverso world-hop tours presso la Venice Immersive Island.

Peupler, gli alberi si riprendono il loro spazio in una delle esperienze dello spazio Venice Immersive

Peupler è un’installazione immersiva e interattiva che è possibile visitare nello spazio Venice Immersive, con la regia di Maya Mouawad e Cyril Laurier e prodotto da Be Contents.

L’installazione ha l’ambizione di discutere di convivenza e di interconnettività globale. Un progetto che vuole dare alla natura uno spazio il cui riconoscimento è a volte confiscato dalla tecnologia.

La città di domani, infatti, si presenta come necessità di convivenza con la natura, con la tecnologia come custode.


Lo scopo di questa installazione è, quindi, quello di vedere e sentire il punto di vista di un albero.

All’entrata, è possibile scegliere una città che ci sta a cuore, per poi immergersi nell’esperienza, in cui è possibile vedere l’albero che osserva le nostre città e le nostre vite, testimone dei miglioramenti ecologici che desidera vedere. È, poi, possibile interagire con l’albero e nutrirlo con la nostra presenza, in interconnessione.


Gli autori vogliono comunicare che il popolamento, che è il modo di occupare lo spazio, rappresenta un diritto fondamentale e deve essere inclusivo. Molti organismi popolano il mondo e anche noi lo popoliamo, come i milioni di batteri nel nostro corpo, noi ci popoliamo gli uni con gli altri.

Ma è il nostro modo di popolare, di noi umani, quello che deve evolvere.

Come visitare la selezione Venice Immersive

Visitare la selezione di Venice Immersive è semplice: è accessibile a tutti gli accreditati e, tramite abbonamento, anche agli interessati non accreditati alla Mostra.


La visione della selezione ufficiale delle esperienze di Venice Immersive è disponibile esclusivamente su prenotazione tramite il sito ufficiale, tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00.

Cover Foto di Johann Siemens su Unsplash.

Roberta Altobelli
Roberta Altobelli è una science writer e medical writer freelance. La sua curiosità e la voglia di imparare cose nuove sono pari, forse, solo alla sua passione per la scrittura. Per questo, dopo la laurea in Biotecnologie Mediche, ha conseguito un Master in Genetica Forense e un Master in Comunicazione della Scienza. Oggi, il suo laboratorio è composto dalla tastiera di un pc e da una scrivania che, appena può, diventa vista mare.

Articoli Correlati

Doña Isabel Moctezuma, l'ultima imperatrice azteca e i suoi sei matrimoni

Doña Isabel Moctezuma, l'ultima imperatrice azteca e i suoi sei matrimoni

Non è un segreto che il celebre conquistador Hernán Cortés abbia avuto numerosi amori e relazioni. Sorprende però scoprire che…
I Maya, la fine del mondo e il 2012: cosa cercavano di comunicare davvero?

I Maya, la fine del mondo e il 2012: cosa cercavano di comunicare davvero?

La cultura affascinante dei Maya, con le loro avanzate conoscenze astronomiche e matematiche suscitò la speculazione riguardo alla presunta predizione…
I robot esistevano già nell’antica Grecia?

I robot esistevano già nell’antica Grecia?

Cosa ti viene in mente se senti parlare di robot? Se la tua immaginazione si è nutrita di cartoni, o…

Contenuti